Acquisti online

Acquisti online

Acquisti online 2000 1300 Vincenzo Scotti

Acquisti online: cosa fare se la merce non arriva?

Ecco come comportarsi in caso di problemi sugli acquisti online. È bene innanzitutto sapere che il riconoscimento dei predetti diritti (rimborso del prezzo ed eventuale ristoro dei danni subiti a causa del ritardo) non è automatico. A tal fine, infatti, sarà necessario sollecitare formalmente il venditore e stabilire un termine fisso di consegna della merce. Secondo il codice civile infatti, senza tale intimazione il contratto di vendita non può essere disdetto, né potrà essere chiesto un risarcimento. Tali richieste, infatti, devono necessariamente essere precedute da una formale messa in mora. Il consiglio pratico, dunque, è quello di sollecitare il venditore inviando una pec o una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno. Ed infatti, solo tali mezzi risultano idonei a formalizzare giuridicamente i solleciti e le richieste di consegna.

Se alla scadenza del termine indicato nella pec o nella raccomandata la merce non è stata ancora ricevuta, l’acquirente avrà due possibilità. Vediamo quali sono.

  • La prima possibilità per l’acquirente è quella di annullare il contratto, rinunciando così alla consegna tardiva e chiedendo, di conseguenza, il rimborso del prezzo oltre che l’eventuale danno derivante dalla mancata consegna.
  • In alternativa, l’acquirente potrà continuare ad esigere la consegna della merce(seppur tardiva), avanzando richiesta del risarcimento del danno subito a causa del ritardo.

Acquisti online: attenzione alle truffe

Nonostante le-commerce e il web abbiano rivoluzionato il modo di fare acquisti, dando la possibilità a chiunque di comprare dei beni in qualunque parte del mondo essi si trovino, hanno allo stesso tempo aumentato i fattori di rischio, o quantomeno le possibilità di ritrovarsi coinvolti in una truffa. Infatti, dietro gli innumerevoli vantaggi dello shopping on line certamente si nascondono anche delle insidie. Vale a dire i rischi connessi alle truffe on line. Purtroppo, accanto alle aziende serie che utilizzano lo spazio virtuale per la loro attività, si nascondono truffatori più o meno abili e più o meno strutturati che ricavano ingiusti profitti dalla credulità degli utenti del web.

La prima regola fondamentale è dare la preferenza a siti certificati ufficiali e dunque diffidare da quei siti che fin dalla grafica lasciano presagire male. Bisogna altresì stare molto in allerta in caso di prezzi molto bassi. Il prezzo eccessivamente conveniente deve essere un campanello di allarme e deve indurre, quantomeno, ad effettuare dei confronti con altri siti. Inoltre, cosa fondamentale, è appurare che il sito dal quale si sta acquistando esista davvero, abbia una partita Iva, una sede, un indirizzo fisico al quale eventualmente rivolgere lamentele o richieste.

Ti Finanzio

Mea admodum quaestio ei, tota nemore postulant et mea. Nec eu quaeque sapientem, mel senserit theophrastus an. Has vero mundi voluptatibus ei, dicit mentitum te mel.

Bandi

Beneficiari
Settori di attività
Spese finanziarie
Tipi di agevolazione
Bandi

Chi siamo

Storia
Sedi
Partner
Mission
Contatti